• FORE & AFT CABLES

  • STANDING RIGGING

  • TORSIONAL CABLES

  • CUSTOM STROPS

STANDING RIGGING

Sistemi completi di standing rigging realizzati
in PBOŽ per imbarcazioni fino a 80 piedi

Armare ha sviluppato un completo sistema di retrofit per la sostituzione del sartiame in tondino con uno tessile. Semplicità di installazione, limitata necessità di intervento sull’armo esistente e praticità di utilizzo e manutenzione fanno delle soluzioni Armare la scelta ideale per chi vuole ottenere il massimo dalla propria imbarcazione, sia per un nuovo progetto che per una applicazione retrofit.

 

Questi cavi sono realizzati in PBO-Zylon® in filo continuo, con le stesse tecniche usate per i single cables. La loro apparente semplicità nasconde una complessa procedura costruttiva. Pur essendo realizzati sempre con il sistema a “sling”, attraverso l’impiego di macchine che controllano automaticamente e in ogni istante tensioni e modalità di avvolgimento,
una larga parte delle lavorazioni viene ancora svolta manualmente.


Il risultato è una grande cura dei dettagli, in particolare quelli che non si vedono, cioè trattamenti, rifiniture, protezioni e lavorazioni, che stanno all’interno dei cavi. Sono proprio questi particolari che influiscono sulla durata e sulle performance generali del prodotto finito.

FACILE INSTALLAZIONE, ESTETICA ECCEZIONALE

L’installazione a bordo di un sartiame tessile è notevolmente facilitata dalla leggerezza e flessibilità dei cavi; l’utilizzo di cavi in PBO consente l’eliminazione di molte parti di fitting pesanti, come per esempio le teste delle crocette. L’ottimizzazione del fitting garantisce un’ulteriore riduzione del peso complessivo del sartiame, unitamente a una drastica riduzione del tempo necessario alla sua installazione. La pulizia del sartiame tessile così installato assicura, infine, un risultato estetico ottimale.

MIGLIOR MOMENTO RADDRIZZANTE

L’adozione di un sartiame tessile in PBO®apporta vari benefici al comportamento dell’imbarcazione, variabili in funzione delle dimensioni e quindi del proporzionale alleggerimento dell’armo.

Per esempio: su uno yacht di 80 piedi, il peso del sartiame tradizionale raggiunge quasi i 300 Kg, rispetto agli 80 Kg del corrispondente in PBO®. Questo risparmio di peso si traduce in un miglioramento del momento raddrizzante, che può essere sfruttato togliendo peso in chiglia secondo un rapporto 1:5 (ovvero quasi 1000 Kg da togliere in chiglia). La riduzione dei movimenti dell’albero raggiunge valori del 12% con un aumento della velocità della barca e la riduzione di rollio e beccheggio.


MAGGIORI PERFORMANCE DELLA BARCA

Grazie all’alleggerimento complessivo dell’armo e al netto miglioramento del momento raddrizzante, la barca può navigare più velocemente. Questo consente ai progettisti, anche in fase di retrofit, di ridistribuire i pesi e aumentare le performance. Questa crescita raggiunge facilmente l’1% che tradotto su una percorrenza di 100 miglia equivale a un risparmio di circa 10 minuti.

AUMENTATO DELLA STABILITĀ

Si è calcolato che con l’adozione di un sartiame e strallo tessile il beccheggio può diminuire del 5% e il rollio fino al 30%; i movimenti dell’albero sono quindi inferiori, con tutti gli intuibili vantaggi che ne derivano, ovvero un comportamento molto più costante e lineare della barca, soprattutto con onda, a tutto vantaggio della qualità e velocità della navigazione e in ultima analisi del comfort a bordo.


RETROFIT

SYSTEM

L’evoluzione dello yacht design ha evidenziato come il rigging oggi sia uno delle più importanti aree di sviluppo, dalla quale è possibile ottenere notevoli risultati in termini di leggerezza e prestazioni, grazie all’uso di fibre innovative ad alto modulo come
il PBO-Zylon®, il Kevlar® ed il Dyneema®. Armare risponde a questa crescente domanda progettando, producendo e testando soluzioni complete ad alta tecnologia, grazie alla combinazione di professionisti, con esperienza in anni di applicazione nel settore del rigging e la produzione di cime ad alte prestazioni, costituite con fibre high tech.

Come lavora il sistema

Come evidenziato in figura, la verticale (V1) e le diagonali (D1, D2, D3) vengono collegate agli alloggiamenti standard dell’albero attraverso i terminali integrati nel cavo tessile; ogni fitting in acciaio 17.4-PH dispone inoltre di una regolazione di circa 70 mm.
La verticale e le diagonali, ad esclusione della D1, sono formate da un unico cavo, con il vantaggio della ulteriore riduzione di peso e complessità del sistema.

Passaggio esterno o interno in crocetta

Ci sono due differenti tecniche per il passaggio sulle crocette: External Spreader (Fig. 1) e Internal Spreader / Tip Cup (Fig. 2).
Le due tecniche possono essere presenti anche nello stesso fitting; per esempio, il passaggio della verticale sulla terza crocetta è completato con una semplice legatura che mantiene in sede il cavo, mentre il passaggio sulla prima crocetta è interno, utilizzando le sedi esistenti (Tip Cup). Le eventuali modifiche alle teste delle crocette vengono effettuate direttamente da Armare. Infine, un semplice sistema di fitting in acciaio consente il collegamento del cavo in coperta (V1) e della diagonale (D1), che vengono portati alla giusta tensione tramite appositi arridatoi in acciaio.