SLING

COSTRUZIONE IN AVVOLGIMENTO CONTINUO

La fibra interna, atta a garantire le specifiche prestazioni del cavo, viene avvolta e pretensionata in modo continuo partendo da grandi bobine, con la tecnica chiamata “sling”, tra due punti fissi (terminali), fino al raggiungimento della quantità desiderata. Successivamente, questo “loop” viene unito in modo solidale, compattato e protetto da due diversi strati di nastro speciale che ne garantisce la stabilità e protezione dagli agenti esterni. Infine, una robusta treccia in Dyneema® copre l’intero cavo conferendogli l’aspetto definitivo, mentre due terminali in resina vengono fusi alle estremità del cavo incapsulando la fibra in modo totalmente impermeabile e definitivo.

Aspetti aerodinamici

Durante la navigazione a vela, il vento colpendo i cavi produce un attrito negativo per le performance dell’imbarcazione: maggiore è la superficie frontale del cavo, maggiore è l’attrito. Negli anni si sono affacciate sul mercato molte soluzioni di cavi con sezione aerodinamica asimmetrica, basandosi sulla considerazione che una forma aerodinamicamente più efficiente garantirebbe minor attriti.

 

Questo è in linea generale corretto, ma solo alla condizione che la sezione aerodinamica sia orientata rispetto all’angolo del vento apparente. Vari studi hanno dimostrato che, per angoli del vento apparente superiori ai 25°, cavi con sezione asimmetrica iniziano a generare più attrito dei cavi con sezione circolare, e che questo cresce esponenzialmente all’aumentare dell’angolo del vento. Tutti i cavi in composito prodotti da Armare hanno una sezione circolare.

 

Dal grafico si evince l’andamento delle curve dei tre profili presi in considerazione, ovvero a sezione ellittica, circolare e rotante: l’andamento vantaggioso dei cavi a sezione ellittica è limitato ad un range di vento apparente al di sotto dei 20 nodi, oltre il quale la resistenza al vento aumenta esponenzialmente e li rende svantaggiosi rispetto ai cavi a sezione circolare.


Struttura dei cavi

La lavorazione delle fibre tessili ad alto modulo in multifilamento continuo rappresenta ad oggi una tra le soluzioni tecnologicamente più avanzate al mondo per la produzione di cavi in fibra tessile.

 

Armare ha sviluppato una gamma di prodotti completi per l’impiego su imbarcazioni da regata, crociera e Super Yachts. Il principio costruttivo dei cavi Armare è denominato “Sling” e si basa sull’avvolgimento continuo della fibra fra due punti fissi, posti alla distanza desiderata, per ottenere un singolo cavo estremamente sicuro e dalle ineguagliabili caratteristiche meccaniche.

Questa speciale lavorazione, opportunamente controllata in ogni sua fase da macchine ad alta tecnologia, permette di ottenere in assoluto il migliore orientamento delle fibre, la massima leggerezza e le più alte performance di carico dei cavi, sia sotto carico costante, sia sotto carichi dinamici e con picchi di sforzo improvvisi.

 

Il continuo sviluppo delle tecniche costruttive permette ad Armare di costruire cavi perfettamente bilanciati, estremamente sicuri e dalla eccellente durata; intensivi test su banco prova ed estenuanti session in navigazione, come per esempio la partecipazione alla Vendee Globe, confermano l’assoluta affidabilità dei prodotti, sia nell’impiego croceristico che in regata, su imbarcazioni a vela delle più svariate dimensioni.

FIBRE

PBO-ZYLONŽ / KEVLARŽ / DYNEEMAŽ

I cavi Armare sono costruiti impiegando le migliori fibre tecniche. Per ciascun utilizzo di rigging è importante individuare la giusta fibra tecnica che compone l’anima del cavo, in relazione alle performance attese, alla destinazione d’uso e al rapporto qualità /prezzo. Le fibre impiegate per la costruzione dei cavi ed utilizzate per le applicazioni di rigging ad alte prestazioni sono identificate dalle sigle PBO®, Aramid e Uhmw-pe, da cui derivano rispettivamente i nomi commerciali di PBO-Zylon®, Kevlar® e Dyneema®.

TRE FIBRE TECNICHE

PBO-ZylonŽ

Il PBO® ha raggiunto negli anni livelli di eccellenza in termini di performance e durata quando impiegato per la costruzione dei cavi per il rigging. Grazie all’impareggiabile stabilità dimensionale delle sue fibre orientate, che posizionano il PBO® al top in termini di performance sotto carichi statici, questa fibra rappresenta la scelta migliore per la realizzazione di sartiami ad alte performance, garantendo massima leggerezza unitamente al minor diametro possibile. Il PBO® rappresenta attualmente la fibra tecnica con la maggiore stabilità e resistenza, unitamente ad un creep pari a zero. Il PBO® viene quindi consigliato per lo standing rigging, per i forestay e backstay, per cavi Torsional ove le performance devono essere sempre elevate.


KevlarŽ

Utilizzando sempre la tecnologia sling, con gli stessi metodi di assemblaggio e i medesimi materiali rispetto ai cavi in PBO®, si producono anche i cavi con fibra interna in Kevlar® 49. Le performance dei cavi in Kevlar® 49 sono inferiori rispetto ai cavi realizzati in PBO®, ma hanno la stessa durata, garantendo carichi elevati e ridotto allungamento, mantenendo diametri ragionevoli e con un peso contenuto. Il prezzo li rende più accessibili, in particolare quando si desidera rendere più performante la propria imbarcazione da crociera, alleggerendo il sartiame volante o gli stralli di trinchetta,
per la realizzazione di Backstay, Runners, Checkstays e cavi Torsionali.


DyneemaŽ

L’eccellente resistenza alla fatica, il basso allungamento e la leggerezza del Dyneema® fanno di questa fibra la scelta perfetta per la costruzione di Backstay, Runners e Strops. Per contro la fibra in Dyneema®, pur essendo più leggera del PBO®, risulta essere circa il 10% più pesante e con un diametro più spesso del 25% se paragonata nel dimensionamento di un cavo a parità di allungamento;
con un creep più elevato di altre fibre tecniche, il Dyneema® è inadatto per l’utilizzo come sartiame.
È possibile scegliere tre tipologie di Dyneema®: SK99, SK78 o la versione a basso creep DM20.


Diverse anime,
differenti applicazioni

I Composite Cables Armare sono costruiti utilizzando le fibre tecnologicamente più avanzati presenti sul mercato. Per ogni specifica applicazione è possibile scegliere tra tre diverse fibre, in relazione con le desiderate performance del cavo.